ISA sorride alla vita nella Giornata Mondiale della Salute del Cavo Orale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Bruxelles 20 marzo 2015: L’associazione internazionale dei dolcificanti (ISA) sostiene fortemente la Giornata Mondiale della Salute Orale e la World Dental Federation per incoraggiare a proteggere i denti e prevenire malattiedel cavo orale con l’adozione di sane abitudini di igiene orale.

Le malattie del cavo orale sono evitabili, ma quasi tutti hanno la probabilità di esserne colpiti. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che sia il quarto disturbo più costoso da trattare, una vera preoccupazione per la sanità pubblica. La carie dentale è la malattia non trasmissibile più comune nel mondo2, il cui impatto può essere significativo significativo sulla salute in generale, dalla carie al cancro del cavo orale e altri gravi condizioni3 correlate.

Il trattamento delle malattie orali rimane inaccessibile o troppo caro per grandi segmenti della società e può provocare milioni di ore di scuola e di lavoro perse annualmente in tutto il mondo4. Eppure semplici abitudini quotidiane, come spazzolare i denti due volte al giorno, avere una dieta sana, evitando spuntini, e una cura regolare del cavo orale5 contribuiscono al miglioramento della salute orale. Quando la spazzolatura non è possibile, la gomma da masticare senza zucchero è un ottimo modo per aiutare a mantenere i denti puliti e sani dopo aver mangiato o bevuto.

Gli edulcoranti ipocalorici sono un ottimo mezzo per la gestione della salute orale e la prevenzione di malattie, suffragata da una ricchezza di prove sul rapporto tra il consumo di edulcoranti ipocalorici e il mantenimento della mineralizzazione dei denti6. Poiché i dolcificanti a basso contenuto calorico non possono essere fermentati dai batteri orali e non producono acidi che erodono lo smalto dei denti, non contribuiscono al decadimento dentale7. Utilizzati come sostituti dello zucchero nel caffè, tè, bevande analcoliche e le gomme da masticare senza zucchero, sono uno strumento chiave nella riduzione dell’esposizione quotidiana allo zucchero, permettendo alle persone di godere della dolcezza riducendo il rischio di carie dentale.

Inoltre, le conclusioni di una dichiarazione di consenso peer-reviewed recentemente pubblicate sui benefici dei dolcificanti ipocalorici , hann confermato i risultati positivi dei più recenti studi scientifici mostrando il ruolo benefico che gli edulcoranti ipocalorici possono avere 8 nella dieta e negli stili di vita quotidiani.

ISA ritiene che accrescere la consapevolezza sull’importanza di mantenere una bocca sana, è di primaria importanza, e che facendo modifiche intelligenti nella nostra dieta quotidiana può portare a una vita più sana e migliore per persone di tutte le età.

  1. FDI White Paper_OralHealthWorldwide
  2. World Dental Federation – World Oral Health Day, http://www.worldoralhealthday.com/its-time-to-smile-for-world-oral-health-day-2015-and-take-care-with-how-often-we-consume-sugary-foods-and-drinks/
  3. World Health Organization, http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs318/en/
  4. FDI White Paper_OralHealthWorldwide
  5. World Dental Federation – World Oral Health Day, http://www.worldoralhealthday.com/fdi-calls-for-a-preventive-focus-in-the-pursuit-of-a-smile-for-life/
  6. EFSA NDA (EFSA Panel on Dietetic Products Nutrition and Allergies (2011) Scientific opinion on the substantiation of health claims related to intense sweeteners and contribution to the maintenance or achievement of a normal body weight (ID 1136, 1444, 4299), reduction of post-prandial glycaemic responses (ID 4298), maintenance of normal blood glucose concentrations (ID 1221, 4298), and maintenance of tooth mineralisation by decreasing tooth demineralisation (ID 1134, 1167, 1283) pursuant to Article 13(1) of Regulation (EC) No 1924/2006. EFSA Journal 9: 2229.
  7. Sigrid et al. (2014) Consensus statement on the benefits of low-calorie sweeteners. Nutrition Bulletin, December 2014
  8. Sigrid et al. (2014) Consensus statement on the benefits of low-calorie sweeteners. Nutrition Bulletin, December 2014