Diabete

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

I dolcificanti con poche/senza calorie causano un aumento inferiore dei livelli di glucosio nel sangue dopo i pasti (post-prandiale) se consumati al posto dello zucchero e non influenzano in alcun altro modo il controllo del glucosio nel sangue o la secrezione di insulina. Il beneficio degli edulcoranti ipocalorici sul glucosio post-prandiale è stato riconosciuto anche come un’indicazione sullo stato di salute da parte dell’EFSA: “Il consumo di alimenti contenenti edulcoranti ipocalorici al posto dello zucchero induce un aumento di glucosio nel sangue inferiore dopo il loro consumo rispetto ad alimenti contenenti zucchero1.

Gli edulcoranti ipocalorici offrono più scelta di cibo “dolce” per le persone con diabete

Il diabete è una delle sfide per la salute in più rapida crescita del 21° secolo, e il numero di adulti che vivono con il diabete è più che triplicato negli ultimi 20 anni. Sulla base degli ultimi dati rilasciati dalla Federazione Internazionale del Diabete (IDF) nel 2019, si stima che nel mondo il 9.3% degli adulti tra i 20 e i 79 anni, ovvero 463 milioni di persone, vivano con il diabete. Inoltre, 1.1 milione di bambini e adolescenti al di sotto dei 20 anni vivono con il diabete di tipo 1. La Federazione Internazionale del Diabete stima che ci saranno 578 milioni di adulti con il diabete entro il 2030, e 700 milioni entro il 2045.2

Gli edulcoranti ipocalorici offrono ai diabetici scelte alimentari più ampie fornendo il piacere del gusto dolce senza alzare il glucosio nel sangue.3,4 Poiché gli edulcoranti ipocalorici non hanno alcun impatto sui livelli di glicemia e dell’insulina e non forniscono calorie, possono avere anche un ruolo nella perdita di peso e nel controllo del peso per le persone con diabete di tipo 2.5-7

Il ruolo dei dolcificanti con poche/senza calorie nel diabete

Nell’arco degli ultimi dieci anni, numerose organizzazioni sanitarie in tutto il mondo hanno rilasciato dichiarazioni sulla loro posizione, relazioni di consenso e linee guida nutrizionali sull’uso dei dolcificanti con poche/senza calorie da parte dei diabetici.

Ad esempio, in una recente dichiarazione sulla sua posizione concernente i dolcificanti con poche/senza calorie (LNCS)5, l’associazione Diabetes UK è giunta alle seguenti conclusioni generali: “È stata dimostrata la sicurezza dei dolcificanti LNCS che possono pertanto essere utilizzati nell’ambito di una strategia per bambini e adulti nella gestione del peso e del diabete”.

Analogamente, il consenso dell’Associazione latino-americana per il diabete (Asociación Latinoamericana de Diabetes (ALAD))6ha riconosciuto che il consumo di dolcificanti con poche/senza calorie è sicuro nel rispetto della dose giornaliera accettabile (DGA) e ha inoltre concluso che il loro uso può andare a vantaggio della riduzione dell’apporto calorico, della perdita di peso e del controllo del glucosio se utilizzati come sostituti dello zucchero nell’ambito di una dieta strutturata.

Inoltre, in una sua relazione di consenso relativa alla terapia nutrizionale per adulti affetti da diabete o pre-diabete, l’Associazione americana per il diabete (ADA)7 in merito ai dolcificanti con poche/senza calorie giunge alla conclusione che “Sostituire lo zucchero aggiunto con sostituti dello zucchero può ridurre l’apporto giornaliero dei carboidrati e delle calorie. Questi cambiamenti delle abitudini alimentari possono incidere positivamente sulla glicemia, sul peso e sul controllo cardiometabolico” e che “Bisogna consigliare alla gente come evitare di controbilanciare l’apporto di calorie supplementari con altri tipi di alimenti.”

 

Per ulteriori informazioni sul ruolo dei dolcificanti con poche/senza calorie nella gestione del diabete vi invitiamo a scaricare la nuova scheda informativa dell’ISA
Parole dolci sul diabete. Come possono essere d’aiuto i dolcificanti ipocalorici? e l’Infografica dell’ISA I dolcificanti ipocalorici nel Diabete.

Potrebbe essere interessante anche leggere i materiali online sviluppati nel corso degli anni nell’ambito delle campagne online dell’ISA a supporto della Giornata Mondiale del Diabete, che includono video motivanti, animazioni e interessanti infografiche, che forniscono ulteriori informazioni sulle linee guida fondamentali per lo stile di vita e l’alimentazione per le persone affette da diabete, compreso il ruolo dei dolcificanti con poche/senza calorie in tale ambito. Fare clic qui per accedere a questi materiali, disponibili in più lingue

  1. EFSA NDA (EFSA Panel on Dietetic Products Nutrition and Allergies). Scientific opinion on the substantiation of health claims related to intense sweeteners and contribution to the maintenance or achievement of a normal body weight (ID 1136, 1444, 4299), reduction of post-prandial glycaemic responses (ID 4298), maintenance of normal blood glucose concentrations (ID 1221, 4298), and maintenance of tooth mineralisation by decreasing tooth demineralisation (ID 1134, 1167, 1283) pursuant to Article 13(1) of Regulation (EC) No 1924/2006. EFSA 2011 Journal 9: 2229
  2. IDF, Diabetes Atlas 9th edition 2019. Available at: https://www.diabetesatlas.org/en/resources/
  3. Greyling A, Appleton KM, Raben A, Mela DJ. Acute glycemic and insulinemic effects of low-energy sweeteners: a systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. American Journal of Clinical Nutrition 2020; nqaa167.
  4. Gardner C, et al. Nonnutritive sweeteners: current use and health perspectives: a scientific statement from the American Heart Association and the American Diabetes Association. Diabetes Care. (2012) Aug;35(8):1798-808.
  5. Diabetes UK. The use of low or no calorie sweeteners. Position Statement (Updated December 2018). Available at: https://www.diabetes.org.uk/professionals/position-statements-reports/food-nutrition-lifestyle/use-o…
  6. Laviada-Molina H, Escobar-Duque ID, Pereyra E, Romo-Romo A, Brito-Córdova G, Carrasco-Piña E, González-Suárez R, López-García R, Molina-Seguí F, Mesa-Pérez JA. Consenso de la Asociación Latinoamericana de Diabetes sobre uso de edulcorantes no calóricos en personas con diabetes [Consensus of the Latin-American Association of Diabetes on low calorie sweeteners in persons with diabetes]. Rev ALAD. 2018;8:152-74
  7. Evert AB, Dennison M, Gardner CD, Garvey WT, Lau KHK, MacLeod J, Mitri J, Pereira RF, Rawlings K, Robinson S, Saslow L, Uelmen A, Urbanski PB, Yancy Jr. WS. Nutrition Therapy for Adults with Diabetes or Prediabetes: A Consensus Report. Diabetes Care. 2019 May;42(5):731-754