Ruolo in una dieta sana

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

I dolcificanti con poche/senza calorie rappresentano un modo semplice per ridurre la quantità di zuccheri e l’assunzione di calorie nella nostra dieta. Quando vengono utilizzati nell’ambito di una dieta e di uno stile di vita salutari, i dolcificanti con poche/senza calorie ci possono aiutare a seguire gli attuali consigli di salute pubblica volti a ridurre il consumo eccessivo di zucchero, senza influenzare negativamente il godimento degli alimenti e delle bevande dal sapore dolce.

Il gusto dolce nella nostra dieta

Il piacere per il dolce è innato e si estende a tutte le età e culture del mondo, e ciò rende il gusto dolce parte integrante della dieta umana. Allo stesso tempo, la riduzione dell’assunzione eccessiva di zuccheri è una raccomandazione di salute pubblica. Tuttavia, far sì che le persone eliminino in modo significativo il dolce dalla loro dieta è una sfida. Il vantaggio principale dei dolcificanti con poche/senza calorie è che le persone possono ancora gustare cibi e bevande che hanno un sapore dolce e contengono meno zucchero e meno calorie. In molti casi, consumare una bevanda addolcita con dolcificanti con poche/senza calorie può aiutare a ridurre il desiderio di dolce e l’ingestione di alimenti dolci.1

Il ruolo dei dolcificanti con poche/senza calorie nella riduzione dello zucchero

In un periodo di preoccupanti tassi di obesità e di malattie non trasmissibili (MNT) a livello globale, i governi di tutto il mondo sono impegnati ad affrontare questa sfida condivisa con un approccio basato sull’intera società, coinvolgendo tutti i soggetti interessati. I responsabili politici hanno esortato le aziende produttrici di alimenti e bevande a contribuire a ridurre i fattori di rischio delle MNT e a creare ambienti alimentari sani riformulando i prodotti per offrire opzioni più salutari.2,3

Grazie alle loro proprietà, i dolcificanti con poche/senza calorie consentono ai produttori di sostenere questi obiettivi di salute sviluppando alimenti e bibite con meno energia e meno zuccheri. Avendo un potere dolcificante molto elevato rispetto agli zuccheri, in pratica, i dolcificanti con poche/senza calorie vengono utilizzati in quantità minime per conferire il livello di dolcezza desiderato agli alimenti e alle bevande, contribuendo al prodotto finale con pochissima o nessuna energia.4

Quando vengono utilizzati nell’ambito di una dieta e di uno stile di vita salutari, i dolcificanti con poche/senza calorie ci possono aiutare a seguire gli attuali consigli di salute pubblica volti a ridurre il consumo eccessivo di zucchero senza influenzare negativamente il godimento degli alimenti e delle bevande dal sapore dolce. Infatti, secondo un recente studio britannico, i consumatori di bevande con dolcificanti con poche/senza calorie hanno maggiori possibilità di soddisfare la raccomandazione per l’assunzione senza zuccheri rispetto ai consumatori di bevande zuccherate. 5

I dolcificanti con poche/senza calorie sono utili per ridurre l’assunzione di calorie

Sostituendo gli zuccheri negli alimenti e nelle bevande, i dolcificanti con poche/senza calorie contribuiscono a ridurre la densità energetica di questi alimenti (la quantità di calorie per grammo di cibo), il che, a sua volta, può significare un notevole risparmio di calorie. Numerosi studi che testano l’impatto del consumo di dolcificanti con poche/senza calorie sull’apporto calorico del pasto successivo e sull’apporto energetico totale giornaliero mostrano una significativa diminuzione calorica con l’uso di dolcificanti con poche/senza calorie rispetto allo zucchero, senza una differenza significativa rispetto all’acqua o ad altre bevande non zuccherate.6,7

I dolcificanti con poche/senza calorie nell’ambito di una dieta salutare

Le linee guida nutrizionali in tutto il mondo incoraggiano gli individui a seguire un modello dietetico e di stile di vita sano per sostenere la salute e il benessere generale, compreso un peso corporeo sano. Mangiare in modo sensato, scegliere una dieta varia di alta qualità da una gamma di alimenti e mantenersi attivi sono tutti modi ottimali per migliorare la propria salute.

La scelta di cibi o bevande con dolcificanti con poche/senza calorie è stata collegata al miglioramento della qualità della dieta in diverse popolazioni in tutto il mondo, come negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Brasile.5,8-10 La ricerca mostra che i consumatori di prodotti con dolcificanti con poche/senza calorie tendono ad avere diete di qualità superiore con prodotti alimentari meno zuccherati e maggiori assunzioni di altri gruppi di alimenti sani come frutta e verdura.

I dolcificanti con poche/senza calorie vengono anche utilizzati spesso negli sforzi di gestione del peso e/o nell’ambito di una strategia di successo per il mantenimento della perdita di peso.11 La gente che sta realizzando uno sforzo per la perdita di peso o che desidera gestire il peso corporeo o i livelli di glucosio ricorre sempre più spesso agli alimenti e alle bevande con dolcificanti con poche/senza calorie.12,13 Recenti ricerche suggeriscono anche che il consumo di bevande dietetiche con dolcificanti con poche/senza calorie può aiutare le persone in dieta a controllare l’assunzione di cibo quando si trovano in uno stato di desiderio, e anche per allineare gli obiettivi potenzialmente conflittuali degli stessi, vale a dire il piacere del mangiare e il controllo del peso.14

  1. Bellisle F. Intense Sweeteners, Appetite for the Sweet Taste, and Relationship to Weight Management. Curr Obes Rep 2015; 4(1): 106-110
  2. EU Framework for National Initiatives on Selected Nutrients, Annex II: Added Sugars, 2015
  3. Public Health England (PHE) 2015. Sugar reduction: The evidence for action. Annexe 5: Food Available online at: https://www.gov.uk/government/uploads/system/uploads/attachment_data/file/470176/Annexe_5._Food_Supply.pdf
  4. Gibson S, Ashwell M, Arthur J, et al. What can the food and drink industry do to help achieve the 5% free sugars goal? Perspect Public Health.2017 Jul; 137(4): 237-247
  5. Patel L, Alicandron G, La Vecchia C. Low-calorie beverage consumption, diet quality and cardiometabolic risk factor in British adults. Nutrients 2018; 10: 1261
  6. Rogers PJ, Hogenkamp PS, de Graaf C, et al. Does low-energy sweetener consumption affect energy intake and body weight? A systematic review, including meta-analyses, of the evidence from human and animal studies. Int J Obes (Lond) 2016; 40: 381-94
  7. Toews I, Lohner S, de Gaudry DK, Sommer J, Meerpohl JJ. Association between intake of non-sugar sweeteners and health outcomes: systematic review and meta-analyses of randomised and non-randomised controlled trials and observational studies. BMJ 2019;363: k4718
  8. Drewnowski A, Rehm CD. Consumption of low-calorie sweeteners among U.S. adults is associated with higher Healthy Eating Index (HEI 2005) scores and more physical activity. Nutrients. 2014; 6(10): 4389-403
  9. Leahy M, Ratliff JC, Riedt CS, Fulgoni III VL. Consumption of Low-Calorie Sweetened Beverages Compared to Water Is Associated with Reduced Intake of Carbohydrates and Sugar, with No Adverse Relationships to Glycemic Responses: Results from the 2001–2012 National Health and Nutrition Examination Surveys. Nutrients2017; 9: 928
  10. Silva Monteiro L, Kulik Hassan B, Melo Rodrigues PR, Massae Yokoo E, Sichieri R, Alves Pereira R. Use of table sugar and artificial sweeteners in Brazil: National Dietary Survey 2008-2009. Nutrients 2018; 10: 295
  11. Catenacci VA, Pan Z, Thomas JG, et al. Low/no calorie sweetened beverage consumption in the National Weight Control Registry. Obesity (Silver Spring) 2014; 22(10): 2244-51
  12. Drewnowski A, Rehm C. The use of low-calorie sweeteners is associated with self-reported prior intent to lose weight in a representative sample of US adults. Nutrition & Diabetes 2016; 6: e202
  13. Grech A, Kam CO, Gemming L, Rangan A. Diet-Quality and Socio-Demographic Factors Associated with Non-Nutritive Sweetener Use in the Australian Population. Nutrition 2018; 10: 833
  14. Maloney NG, Christiansen P, Harrold JA, Halford JCG, Hardman CA. Do low-calorie sweetened beverages help to control food cravings? Two experimental studies. Physiology & Behavior 2019; 208: 112500