Educloranti ipocalorici: una alternativa zuccherata per la gestione del peso e del diabete

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Bruxelles, 17 ottobre 2014 : La voglia di dolce e la comprensione delle scelte alimentari sono stati solo alcuni dei punti chiave affrontati da un gruppo di esperti multidisciplinare di livello mondiale in un simposio ospitato da International dolcificanti Association (ISA), come parte della conferenza diete-EFAD 8 a Atene, Grecia. Il Prof Antonis Zampelas , dall’Università di Emirati Arabi Uniti e l’Università agricola di Atene e Dr Duane Mellor Università di Nottingham, hanno moderato il dibattito su “ Edulcoranti a basso contenuto calorico – una scelta fondamentale nella gestione del peso corporeo e del diabete “, che ha affrontato le sfide e le idee errate sull’uso di dolcificanti a basso contenuto calorico, come strumento efficace per aiutare coloro che cercano alternative sane.

Dr France Bellisle , dall’Università Parigi 13, ha condiviso il risultato della sua più recente analisi sulla letteratura scientifica in materia di sapore dolce che si estende su oltre 30 anni di ricerca scientifica ed esplora il sapore dolce nella vita quotidiana e i benefici degli edulcoranti ipocaloriciper chi vuole gestire il proprio peso. “ Le evidenze prova suggeriscono che gli edulcoranti ipocalorici non aumentano l’appetito per la dolcezza, e che persone che inseriscono gli edulcoranti ipocalorici nella loro dieta sono effettivamente meno propensi a desiderare e sovra-consumare alimenti zuccherati “, secondo il Dr France Bellisle, che ha anche aggiunto che “ molti esperti credono che gli alimenti zuccherati a basso contenuto calorico spesso possono aiutare a soddisfare il nostro desiderio naturale di dolcezza, per impedirci di cercare altrove sotto forma di alimenti zuccherati .”

Parlando di recenti studi e meta-analisi sulla perdita e gestione del peso, il Prof James Hill , presso l’Università del Colorado, ha sottolineato l’importanza di fare colazione, essere fisicamente attivi e sostituire bevande zuccherate con quelle prive di calorie per mantenere il peso, come dimostrato dalla National Weigh Registry. Riferendosi al recente studio randomizzato controllato che confronta gli effetti di acqua e bevande dietetiche sulla perdita di peso, Prof Hill ha spiegato che “chi dimagrisce ha bevuto bevande dietetiche, nonché acqua ha perso leggermente, ma statisticamente significativamente, più peso di coloro che ha bevuto solo acqua .”

 I diabetici sono tra i più assidui consumatori di edulcoranti ipocalorici “, ha detto Dr Aimilia Papakonstantinou , dall’Università agraria di Atene. ” I dolcificanti a basso contenuto calorico sono sicuri e hanno un ruolo importante da svolgere nelle diete dei diabetici, perché gli alimenti a basso contenuto calorico permettono ai diabetici di godere la dolcezza senza intaccare il livello di glucosio nel sangue “.

La buona notizia è che con la giusta educazione, il peso e le malattie non trasmissibili possono essere affrontate con alcune modifiche di stile di vita semplici , come l’esercizio fisico più regolare e facendo modifiche intelligente, dal cibi con più alto contenuto calorico a quellicon minor contenuto calorico. Dando dolcezza senza calorie, le opzioni zuccherate a basso contenuto calorico possono dare un utile contributo per una dieta sana, calorice e controllato.

Un più approfondito esame di questa sessione di molte altre che hanno avuto luogo durante i quattro giorni della conferenza sarà presto essere disponibile sul sito Web ISA.

Low/No calorie sweetened beverage consumption in the National Weight Control Registry, Catenacci et al., Obesity (Silver Spring). 2014 Oct;22(10):2244-51. doi: 10.1002/oby.20834. Epub 2014 Jul 10.
2The effects of water and non-nutritive sweetened beverages on weight loss during a 12-week weight loss treatment program, Peters JC et al. (2014), Obesity, 22(6), 1415-21.