Giornata Europea dell’Obesità: ISA sostiene EASO per la sensibilizzazione su una delle più grandi sfide di salute pubblica del 21° secolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Il 21 maggio è stato selezionato come Giornata Europea dell’Obesità (EOD) , un’importante iniziativa della Associazione europea per il studio dell’obesità (UESA). Con il tema Action for a Healthier Future, EOD è una grande opportunità per sensibilizzare l’opinione pubblica e aumentare la conoscenza sul problema dell’obesità e molte altre malattie che ne derivano.

Obesità: un problema di salute, ma non incurabile!

L’obesità è solo lo squilibrio di energia che sorge quando le calorie consumate sono superiori alle calorie consumate, ma i numeri in Europa non inducono all’ottimismo. Si stima che il 23% delle donne e il 20% degli uomini presentano attualmente obesità1, mentre entro il 2030 si stima che oltre il 50% della popolazione europea sarà obesa2. Tuttavia, l’obesità non è incurabile! Al contrario, può essere impedite e addirittura invertita con passi piccoli ma fondamentali nella vita quotidiana, come mangiare in modo più intelligente e sano, facendo esercizio fisico regolare, impegnarsi in attività meno sedentarie e anche dormendo meglio.

I dolcificanti a basso contenuto calorico: un alleato nel controllo del peso

Poiché uno dei modi per gestire il peso è limitare l’apporto calorico , principalmente da grassi e zuccheri, gli edulcoranti ipocalorici forniscono una soluzione “dolce” a chi non voglia rinunciare al dolce, ma che non vuole le calorie che contengono.quelli dolcificati con dolcificanti a basso contenuto calorico si può ridurre l’apporto calorico giornaliero del 10% e aiutare nella gestione del peso, senza sentirsi privati o aumentando la voglia di dolce4.

Convinto sostenitore del potere della sensibilizzazione nella prevenzione di gravi problemi di salute, l’associazione internazionale dolcificanti (ISA) è orgogliosa di sostenere l’UESA nella lotta all’obesità e si impegna a rimanere un partner vicino a simili iniziative.

ISA è inoltre lieto di annunciare che sarà presente dove ci sia il dialogo scientifico sull’obesità e che prenderà parte al Vertice europeo sull obesità a Göteborg dal 1 ° al 4 giugno. Ulteriori informazioni sulla partecipazione di ISA al vertice europeo sull’obesità facendo clic su qui .

Se si vuole saperne di più sul ruolo degli edulcoranti ipocalorici nel controllo del peso e nella sua gestione, ma anche modi intelligenti per ridurre le calorie e zuccheri nella dieta si può visitare il nostro sito per scaricare la nostra nuova cheda.

  1. WHO Europe http://www.euro.who.int/en/health-topics/noncommunicable-diseases/obesity/data-and-statistics
  2. L. Webber, D. Divajeva, T. Marsh et al, ‘The future burden of obesity-related diseases in the 53 WHO European-Region countries and the impact of effective interventions: a modelling study’, BMJ Open (2014) 4(7): http://bmjopen.bmj.com/content/4/7/e004787.full
  3. Gibson S, et al. Consensus statement on benefits of low-calorie sweeteners. Nutrition Bulletin. 2014; 39: 386–389
  4. Hill JO, et al. Using the energy gap to address obesity: a commentary. J Am Diet Assoc 2009; 109(11): 1848–1853 12.