Parere scientifdico sulla sicurezza dei glicosidi di steviol per usi proposti come additivo alimentare.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Autore(i): EFSA, Panel on Food Additives and Nutrient Sources Added to Food
Publication name: EFSA Journal 2010;8(4):1537 [84 pp.]
Publication year: 2010

Abstract

I glicosidi steviolici nella presente valutazione sono miscele dei glicosidi steviolici che comprendono non meno di 95% di stevioside e/o rebaudioside r. Stevioside come un dolcificante è stato valutato dal SCF nel 1984, 1989 e 1999. JECFA ha esaminato la sicurezza dei glicosidi steviolici nel 2000, 2005, 2006, 2007 e 2009 e stabilito una DGA per glicosidi steviolici (espresso come equivalenti di steviolo) di 4 mg/kg di peso corporeo/giorno. Il gruppo ritiene che i risultati degli studi di tossicologia su stevioside o rebaudioside A sono applicabili per la valutazione della sicurezza dei glicosidi steviolici come lo stevioside e rebaudioside A sono metabolizzati ed escreti da vie simili, lo steviol essendo il metabolita comune per entrambi. Considerando i dati disponibili sulla tossicità (in vitro e in vivo gli studi sugli animali e alcuni studi di tolleranza umana), il gruppo conclude che gli steviol glicosidi, conformi alle specifiche JECFA, sono non cancerogene, genotossiche o associate ad alcuna tossicità riproduttiva/inerente allo sviluppo. Il pannello stabilisce una DGA per glicosidi steviolici, espressi in equivalenti di steviol, di 4 mg/kg di peso corporeo/giorno basato sull’applicazione di un fattore di incertezza 100 volte al NOAEL nello studio di carcinogenesi a 2 anni nel ratto dello stevioside 2,5% nella dieta. Questo è uguale a 967 mg stevioside/kg /giorno (corrispondente a circa 388 mg steviol equivalenti/kg /giorno). Stime conservative dell’esposizione di glicosidi steviolici sia negli adulti che nei bambini suggeriscono che è probabile che l’ADI possa essere superata ai livelli di massima utilizzazione proposta.

Sintesi

Il gruppo di esperti scientifici della

la European Food Safety Authority sugli additivi alimentari, il gruppo ANS, ha concluso che i glicosidi steviolici, dolcificanti estratti dalle foglie della pianta stevia, sono sicuri e stabilito una dose giornaliera accettabile per il loro uso sicuro. Sulla base di questa valutazione, la Commissione europea ha autorizzato l’uso proposto di glicosidi steviolici in alimenti specifici e in categorie di bevande nell’Unione europea.
test tossicologici hanno evidenziato che le sostanze non sono genotossiche, né cancerogene, né collegate a effetti avversi sul sistema riproduttivo umano o nei bambini. Il gruppo ha impostato una dose giornaliera accettabile (DGA) di 4 mg per kg di peso corporeo al giorno per i glicosidi steviolici, un livello in coerenza con quello già stabilito dal gruppo congiunto FAO / OMS di esperti sugli additivi alimentari (JECFA).

Vedi tutto il documento