Effetti delle bevande zuccherate e zuccherate con aspartame, con luo ha go, stevia e sucrosio sul glucosio post-prandiale, l’insuline e l’apporto energetico

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Autore(i): Tey S, Salleh NB, Henry J, Forde CG
Publication name: Int J Obes 2016; Dec 13. doi: 10.1038/ijo.2016.225. [Epub ahead of print]
Publication year: 2016

Abstract

CONTESTO: La sostituzione di edulcoranti con dolcificanti non nutritivi (NNS) può essere di aiuto nella gestione del peso corpo e del controllo glicemico. Limitati studi hanno studiato le risposte di compensazione, glicemiche e insulinemiche alla energia artificiale e naturale NNS.
OBIETTIVI: Questo studio ha confrontato gli effetti del consumo di NNS (artificiale vs naturale) e saccarosio (65? g) sull’assunzione di energia, di glucosio nel sangue e dell’insulina.
METODI: Trenta maschi in buona salute hanno preso parte a questo studio randomizzato, studio incrociato con quattro trattamenti: l’aspartame-, frutta del monaco – Stevia- e bevande zuccherate con saccarosio. Ogni giorno di prova, ai partecipanti è stato chiesto di consumare una colazione standardizzata al mattino e venivano fornite bevande di prova come precarico a metà mattina e pranzo ad libitum è stato fornito un’ora dopo il consumo di bevande di prova. Le concentrazioni di glucosio e insulina nel sangue sono state misurate ogni 15? min entro la prima ora di consumo di precarico e ogni 30? min per le successive due ore. I partecipanti allo studio hanno lasciato il sito tre ore dopo il consumo del precarico e completato un diario alimentare per il resto della giornata.
RISULTATIL’assunzione di pranzo ad libitum era significativamente più alta per i trattamenti di NNS rispetto al saccarosio (P = 0,010). L’energia “salvato” dalla sostituzione di saccarosio con NNS è stata completamente compensato ai pasti successivi, quindi nessuna differenza nell’apporto energetico giornaliero totale è stata trovata fra i trattamenti (P = 0,831). La bevanda dolcificata con saccarosio ha portato a picchi di grandi dimensioni nelle risposte dell’insulina e di glucosio nel sangue entro la prima ora, considerando che queste risposte erano più alti per tutte le tre bevande NNS dopo il pranzo di prova. Dunque, non c’erano differenze nell’area totale sotto la curva (AUC) per glucosio (P = 0.960) ed insulina (P = 0.216) su di tre ore tra i quattro test con bevande.
conclusioni: Il consumo di bevande zenza zucchero dolcificate con NNS artificiali e naturali influenza minimale sull’apporto totale energetico quotidiano, glucosio postprandiale e insulina rispetto ad una bevanda dolcificata con saccarosio.

Sintesi

Contrariamente a un gran numero di studi clinici randomizzati pubblicati negli ultimi tre decenni, che hanno indicato costantemente che quando si consumano in precarico edulcoranti ipocalorici, i partecipanti non compensano mangiando di più al pasto successivo rispetto ad un precarico di saccarosio, lo studio di Tey et al. sostiene che in questo piccolo gruppo di 30 partecipanti maschi sani l’energia “salvata” dalla sostituzione del saccarosio con dolcificanti a basso contenuto calorico è stata compensata ai pasti successivi, quindi non è stata rintracciata tra i trattamenti nessuna differenza nell’apporto energetico giornaliero totale. Tuttavia, questa constatazione si basa su misurazioni incontrollate e pertanto non può condurre a conclusioni concrete a causa di una limitazione importante dello studio, che sono i dati dietetici auto-riferito per pasti successivi dopo che i partecipanti hanno lasciato il sito di studio (dopo pranzo). In realtà e in linea con altri studi, è stato osservata compensazione di energia parziale (22-32%) solo all’ora di pranzo (l’unico pasto che volontari hanno consumato sotto supervisione presso il sito di studio), e questo in realtà mostra che sostituendo lo zucchero con dolcificanti a basso contenuto calorico porta ad un apporto energetico ridotto al pasto seguente. Per ulteriori informazioni, leggere i commenti ISA click qui.

Vedi tutto il documento