Il numero di nuovi prodotti con edulcoranti ipocalirici è aumentato del 40% nel corso degli ultimi vcinque anni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

ISA accoglie con favore i dati di mercato globali che mostrano una maggiore scelta di prodotti a basso contenuto calorico per i consumatori

Glasgow, 8 marzo 2012 : L’associazione internazionale dei dolcificanti (ISA) ha accolto con favore i dati che dimostrano una crescita significativa nell’uso globale di tutti i dolcificanti a basso contenuto calorico. La crescita di 40 percento1 dal 2007 riflette un aumento annuale del numero di nuovi prodotti contenenti dolcificanti a basso contenuto calorico, lanciati sui mercati di tutto il mondo.

commentando i dati forniti dalla Mintel, fornitore globale leader di informazioni su consumatori, prodotti e mezzi di informazione, Hans Heezen, Presidente di ISA ha detto: “Queste cifre sono estremamente incoraggianti e mostrano che in tutto il mondo, produttori di alimenti e bevande rispondono alla domanda dei consumatori di ulteriori opzioni a contenuto calorico inferiore. L’utilizzo di edulcoranti ipocalorici per dare maggiore scelta e opzioni più sane è molto positivo. È incoraggiante vedere che su tutta la linea, tutti i tipi di edulcoranti ipocalorici vengono utilizzati sempre di più – mostrando che le opzioni leggere e con pochi zuccheri sono sempre più popolari tra i consumatori”.

La crescita globale dell’utilizzo di edulcoranti ipocalorici sottolinea i segnali positivi che vengono dall’industria alimentare e delle bevande che offre ai consumatori maggiore scelta di prodotti a basse calorie, e questo può aiutare a ridurre l’apporto calorico giornaliero e gestire il peso. La crescita di questi nuovi prodotti fornisce anche una gamma più ampia di opzioni sicure e dolce per le persone con diabete.

Parlando oggi al Simposio ISA nella annuale Diabetes UK Professional Conference, Mike Lean ha commentato: “Questi dati dimostrano come l’industria sta rispondendo a una epidemia globale di obesità epidemica e ad una impennata dei livelli del diabete di tipo 2. Con più opzioni di basso contenuto calorico, si ha maggiore possibilità di soddisfare la preferenza per il sapore dolce. Ma mantenere una “preferenza” potrebbe non essere la cosa migliore se si hanno problemi di peso, perché è necessario limitare l’apporto calorico totale.”

Gli edulcoranti ipocalorici non hanno alcun impatto sui livelli di glucosio o di insulina nel e non danno le calorie. Tutti i dolcificanti a basso contenuto calorico possono avere un ruolo per le persone con diabete di tipo 2 e per le donne con diabete gestazionale. Gli edulcoranti ipocalorici offrono ai diabetici il piacere di sapori dolci senza effetti collaterali negativi. Possono anche essere utili per le persone che sono in sovrappeso e desiderano ridurre l’assunzione di calorie.

Il Simposio internazionale dolcificanti nel corso della UK Diabetes Professional Conference annuale si svolge alle ore 18:15 giovedì 8 marzo nella Salone di Gala. Prenderà in considerazione la letteratura scientifica che suggerisce i benefici degli edulcoranti ipocalorici, accanto a quella che contesta il loro valore in relazione alla gestione del diabete. Si affronteranno altri argomenti, tra cui controllo della glicazione e la gestione nutrizionale della glicemia post-prandiale e si prenderanno in considerazione consigli per dolcificanti nella cura del diabete e della gestione del peso.

La sessione è stata moderata da Carrie Ruxton, PhD, RD e gli oratori sono il professor Mike Lean, Presidente di nutrizione umana (scuola di medicina), Università di Glasgow e la Dr Wendy Russell, Rowett Institute della nutrizione e della salute, Università di Aberdeen.

  1. Mintel Stevia: Dove siamo, e dove saremo in futuro? Presentazione di Mintel àalVitafoods Tradeshow 2012