Gli esperti concordano che numerosi studi umani controllati indicano che gli edulcoranti ipocalorici possono essere uno strumento utile nella gestione del peso.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Al 34 Simposio Internazionale su Diabete e Nutrizione, Praga: scienziati di fama in tutto il mondo sono d’accordo che “c’è una ricerca di alta qualità sugli esseri umani che afferma costantemente il ruolo utile degli edulcoranti ipocalorici nella gestione e nel controllo del peso a breve e a lungo termine.” nel contesto del 34 ° Simposio internazionale sul diabete e nutrizione, tenutosi a Praga tra il 29 giugno e il 1 ° luglio, quattro rinomati esperti nei loro campi sono stati invitati dagli organizzatori a partecipare a una sessione e ad una tavola rotonda sugli edulcoranti ipocalorici e il loro ruolo nelle epidemie di obesità e diabete.

Il 34 ° Simposio internazionale sul diabete e nutrizione, che è stato organizzato dal diabete e nutrizione Group (DNSG) studio del Associazione europea per studio del diabete (EASD) , ha riunito scienziati di fama in tutto il mondo, esperti di nutrizione e diabete e gli operatori sanitari di tutto il mondo per discutere e dibattere sviluppi scientifici emergenti sulla prevenzione e il trattamento del diabete.

Nella sessione dal titolo “Dolce vita: Gli edulcoranti non calorici possono aiutare nella lotta contro l’obesità e il diabete? “, tenuta venerdì 1 ° luglio, il Prof Fred Brouns, la Dr France Bessisle il prof Peter Rogers e Dr James O. Hill, hanno presentato i risultati della loro recente ricerca1 rispettivi, 2, 3 e i dati più aggiornati dalla letteratura scientifica sul ruolo degli edulcoranti ipocalorici nella gestione del peso. Durante la tavola rotonda gli oratori hanno concluso che gli ultimi studi umani di alta qualità e le analisi sistematiche pubblicate nel 2016 danno ulteriore forza ad una grande quantità di dati che hanno ripetutamente dimostrato che gli edulcoranti ipocalorici e i cibi e le bevande che li contengono possono aiutare a ridurre lo zucchero e l’assunzione di energia se utilizzati in un programma di controllo dietetico del peso e al posto degli zuccheri. Più specificamente, gli oratori hanno sottolineato che “sulla base di forti prove in studi umani, possiamo essere sicuri che i dolcificanti a basso contenuto calorico possono essere uno strumento efficace nella gestione del peso. Quando utilizzati come parte di un programma di controllo del peso, i cibi e le bevande zuccherate a basso contenuto calorico possono aiutare persone a ridurre il complessivo apporto calorico mantenendo il sapore dolce nei loro cibi e bevande preferiti.”

In contrasto a quanto spesso si crede, ottimi studi scientifici non dimostrano che l’uso di dolcificanti a basso contenuto calorico porti a mangiare più alimenti o bevande contenenti zucchero. Chi inizia ad utilizzare bevande zuccherate a basso contenuto calorico sembrano fare scelte più sane nella loro dieta, a favore di una qualità migliore dieta complessiva. Dando sapore dolce senza calorie, le opzioni zuccherate a basso contenuto calorico possono dare un contributo utile a chi voglia fare scelte intelligenti senza compromettere il piacevole gusto dolce e aiutare a assumere una dieta equilibrata e uno stile di vita sano.

Per maggiori dettagli sul Congresso e la sessione dal titolo “Dolce vita: Gli edulcoranti non calorici possono aiutare nella lotta contro l’obesità e il diabete? “, e per saperne di più sulle presentazioni dei relatori clicca qui.

  1. Rogers PJ. et al. Does low-energy sweetener consumption affect energy intake and body weight? A systematic review, including meta-analyses, of the evidence from human and animal studies. Int J Obes (Lond). 2016 Mar;40(3):381-94. doi: 10.1038/ijo.2015.177. Epub 2015 Sep 14
  2. Peters JC, Beck J, Cardel M, Wyatt H, Foster G, Pan Z, Wojtanowski A, Vander Veur S, Herring S, Brill C, Hill J, The Effects of Water and Non-Nutritive Sweetened Beverages on Weight Loss and Weight Maintenance: A Randomized Clinical Trial. Obesity (Silver Spring). 2016 Feb;24(2):297-304. doi: 10.1002/oby.21327. Epub 2015 Dec 26.
  3. Bellisle F. Intense Sweeteners, Appetite for the Sweet Taste, and Relationship to Weight Management. Curr Obes Rep. 2015;4(1):106-10. doi: 10.1007/s13679-014-0133-8