Gli alimenti e le bevande zuccherate con edulcoranti ipocalorici contribuiscono alla gestione del peso

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Bruxelles, 12 novembre 2015: ISA) accoglie con favore una nuova revisione sistematica di Rogers et al., i cui risultati dimostrano che l’uso di cibi e bevande zuccherati con basso contenuto calorico aiuta nella perdita e nella gestione del peso, aiutando a ridurre l’energia assunta e il peso.

Pubblicato sull’International Journal of Obesity questa settimana, l’analisi del Prof. Peter Rogers et al., “Consumo di dolcificanti a basso consumo energetico: ha effetti sull’energia assunta e il peso? Una analisi sistematica, tra cui la meta-analisi la meta-analisi delle prove derivate da studi sugli animali e sugli esseri umani ha esaminato l’effetto dell’esposizione agli edulcoranti ipocalorici sulle calorie assunte calorie e il peso.

Come evidenziato dagli autori nell’analisi, i risultati indicano che “i LES [dolcificanti a basso consumo energetico] non aumentano l’EI [apporto energetico] o il BW [peso], se confrontate condizioni di controllo caloriche o non caloriche (ad esempio, acqua). ” La sintesi delle prove dimostra che in realtà l’uso di bevande zuccherate a basso contenuto calorico, nei bambini e negli adulti, “conduce a EI e BW ridotti e, probabilmente anche a confronto con l’acqua.”

Nel comunicato stampa rilasciato dall’Università di Bristol in occasione della pubblicazione del documento, il Prof. Peter Rogers ha detto: “Crediamo che dovremmo spostare la questione dalla distinzione dei LES in “buoni” o “cattivi” e concentrarci, piuttosto, su come usarli al meglio per raggiungere specifici obiettivi di pubblica sanità, ad esempio l’assunzione di zuccheri liberi ed energia.

Le conclusioni di questa analisi sostegnono quelle di un vasto corpo di prove scientifiche che dimostra chiaramente che il consumo di dolcificanti a basso contenuto calorico non è associato ad una aumentata assunzione di calorie e ad un peso maggiore. Al contrario, i risultati evidenziano il ruolo di alimenti e bevande ipocaloriche dolcificate nel contrastare il sovrappeso e le sue conseguenze.

Dando il piacere del gusto dolce senza calorie aggiunte, le opzioni zuccherate a basse calorie sono utili in una dieta sana e bilanciata.

Per leggere l’analisi di Rogers et al., visitare il sito dell’editore di cliccando qui .

Estratto dell’intervista con Prof Peter Rogers sui risultati della sua analisi:

  1. P Rogers et al., Does low-energy sweetener consumption affect energy intake and body weight? A systematic review, including meta-analyses, of the evidence from human and animal studies, International Journal of Obesity advance online publication 10 November 2015; doi: 10.1038/ijo.2015.177
  2. http://www.bristol.ac.uk/news/2015/november/low-energy-sweeteners-and-weight.html