Giornata Mondiale del Diabete: i campioni dello sport sostengono l’importanza dell’attività fisica in persone con diabete

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

La personalità sportiva Gary Mabbutt, MBE e il Professor Greg Whyte, olimpionico e scienziato dello sport parlano chiaramente del ruolo dell’esercizio fisico e dell’assunzione di zucchero controllata nella gestione e prevenzione del diabete


Bruxelles, 14 novembre 2013: 
Gary Mabbutt MBE, ex calciatore internazionale inglese, con diabete di tipo 1 , e il Professor Greg Whyte, atleta olimpico, scienziato dello sport ed esperto di attività fisica, hanno collaborato con ISA per la giornata mondiale del diabete, per sensibilizzare l’opinione pubblica sul ruolo dell’attività fisica nella gestione del tipo 1 e la prevenzione del diabete di tipo 2.

In questa intervista video di ISA per la giornata mondiale del diabete che può essere vista qui http://bit.ly/1iaqw2C , Gary Mabbutt, parla senza filtri sulle sue paure dopo la diagnosi di diabete all’età di 17 anni e la sua preoccupazione di non essere in grado di giocare il calcio a livello professionistico. Spiega i correttivi di stile di vita e dieta che ha apportato e le scelte alternative per godere dei sapori dolci. Dice nell’intervista: “Amavo lo zucchero nel te e nelle bevande gasate. Ho scoperto che sostituendo lo zucchero con dolcificanti a basso contenuto calorico potevo continuare a godere di questi sapori dolci.”

Avendo gestito con successo la propria condizione, Manni sottolinea l’importanza dell’esercizio: “L’attività fisica è importante per tutti, non solo per le persone con diabete. L’esercizio aiuta a ridurre il peso, abbassare lo zucchero nel sangue, abbassare il colesterolo e migliorare l’umore. Ho il diabete da 35 anni, e posso dire chiaramente che se ci si prende cura di sé il diabete non sarà un ostacolo.”

Il diabete è uno dei più impegnativi problemi di salute del XXI secolo. Secondo la Federazione internazionale del diabete, in Europa entro il 2030 ci saranno 66,5 milioni di persone con diabete. Il diabete è una malattia cronica causata dal pancreas che non produce sufficiente insulina, o quando il corpo non può utilizzare in modo efficace l’insulina che produce.

I tipi più comuni di diabete sono il tipo 1, tipo 2 e il diabete gestazionale. Le cause esatte del diabete sono sconosciute, e c’è stato un aumento significativo del numero di casi, a livello globale. Il Diabete di tipo 2 è il tipo più comune di diabete e quello in più rapido aumento, pur essendo prevenibile.

Semplici modifiche dietetiche e di stile di vita hanno dimostrato di essere ottime nel prevenire o ritardare l’insorgenza del diabete di tipo 2. Lo scienziato Professor Greg Whyte, olimpionico e scienziato dello sport spiega in questo video intervista che: “Il diabete di tipo 2 è molto più collegato a elementi dello stile di vita, in particolare stili di vita sedentari, alimenti ricchi di calorie e scarso interesse per il peso.”

ISA ha aggiunto: “Più di 371 milioni persone nel mondo soffrano di diabete, e il numero aumenta costantemente. La Giornata mondiale del diabete ci ricorda l’importanza delle iniziative in corso, contribuendo a sensibilizzare l’opinione pubblica sul diabete nella vita quotidiana e i modi in cui il diabete di tipo 1 può essere gestito e il tipo 2 può essere prevenuto. Esperti in questo settore, Mabbutt e Whyte possono aiutare a far luce sull’importanza di modifiche alla dieta e allo stile di vita – ad esempio facendo esercizio fisico regolare e controllando l’assunzione di zucchero con l’uso di edulcoranti a basso contenuto calorico. L’esperienza di Gary, in particolare, è fonte di ispirazione per quelli con il suo stesso disturbo e per amici e familiari, e sempre credere nei propri sogni.” p>

Note degli editori

Informazioni su ISA

La International Sweeteners Association (ISA) è una associazione senza fini di lucro registrata con la legislazione belga che rappresenta produttori e utilizzatori di dolcificanti ipocalorici. L’ISA è riconosciuta dalla Commissione europea, autorità di regolamentazione nazionali ed internazionali e dalll’organizzazione mondiale della sanità, e ha lo status di osservatore Non-governativo presso la Commissione del Codex Alimentarius che stabilisce le norme alimentari internazionali.

Gary Mabbutt

Gary Mabbutt è diventato uno dei difensori più noti nel calcio inglese nel 1980, inizialmente giocando per i Bristol Rovers prima di entrare in prima divisione al Tottenham Hotspur, dove divenne capitano nel 1987 e giocò 16 partite per la nazionale inglese. Mabbutt ha diabete di tipo 1 ed è diventato un’icona per molti giovani sportivi con la sua stessa malattia.

su Greg Whyte

Greg Whyte è un professore di Applied Sport & amp; Exercise Science alla Liverpool John Moores University e un’autorità del Regno Unito sulla fisiologia dell’esercizio, delle prestazioni sportive & amp; e di Riabilitazione. Ex-pentatleta, Greg ha gareggiato in due Olimpiadi (1992 e 1996) e ha vinto il bronzo europeo e l’argento al Campionato del mondo.