EFSA riafferma la sicurezza del sucralosio, e respinge le affermazioni dell’Istituto Ramazzini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Brussels, 8 May 2017 – ISA accoglie con favore la pubblicazione del parere scientifico dell’EFSA 1 che riconferma che il sucralosio è sicuro e che non causa cancro.

A seguito della loro valutazione scientifica di uno studio sul sucralosio nei topi di Soffritti et al.2, gli esperti EFSA hanno rigettato i risultati riportati dallo studio Soffritti, concludendo che il sucralosio non comporta alcun rischio per il consumatore. Il parere EFSA, pubblicato oggi, dice, “i dati disponibili non hanno supportato le conclusioni degli autori (Soffritti et al., 2016)“. Il parere EFSA, inoltre, sottolinea gravi difetti nella metodologia utilizzata da Soffritti et al., tra cui la mancanza di una relazione dose-risposta e mancanza di relazione causale tra assunzione di sucralosio e sviluppo di tumori.

Il Presidente di ISA, Robert Peterson, ha commentato: “questo parere scientifico dell’EFSA è del tutto coerente con il consenso globale scientifico e regolatorio secondo cui il sucralosio è sicuro“. Le valutazioni di sicurezza effettuate dal Comitato di Esperti Congiunto FAO/OMS sugli Additivi Alimentari (JEFCA), il United States & Drug Administration e le autorità regolatorie di tutto il mondo, tra cui il Comitato Scientifoco dell’Unione Europea per gli Alimenti (EFSA) concordano sul fatto che il sucralosio è sicuro.

Utilizzati nei cibi, nelle bevande e nei dolcificanti da tavola, i dolcificanti ipocalorici, tra cui il sucralosio, possono fornire una ampia scelta di opzioni dal gusto dolce con poche/zero calorie, e possono dunque essere uno strumento utile, se usati al posto dello zucchero e come parte di una dieta bilanciata, nella riduzione dell’assunzione totale di zucchero e calorie e per la gestione dei livelli di glucosio nel sangue. Inoltre, i dolcificanti ipocalorici non sono cariogeni, ossia non producono decadimento dentale.

  1. EFSA scientific opinion on sucralose. Available online: http://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/4784
  2. “Sucralose administered in feed, beginning prenatally through lifespan, induces hematopoietic neoplasias in male swiss mice”, Soffritti et al. International Journal of Occupational and Environmental Health: http://www.tandfonline.com/doi/pdf/10.1080/10773525.2015.1106075