L'ISA risponde alle scoperte non-conclusive dell'Istituto Federale Tedesco (BfR) in merito alla stabilità del sucralosio a temperature elevate


Posted: 10 aprile 2019

Bruxelles, 10 aprile 2019: In risposta alla dichiarazione da parte dell'Istituto Federale Tedesco per la Valutazione del rischio (BfR) in merito alla stabilità del dolcificante sucralosio quando viene riscaldato a temperature elevate1, l'Associazione Internazionale Dolcificanti (ISA) si appoggia sui pareri scientifici espressi da autorità sulla sicurezza alimentare in tutto il mondo che, in linea con l'enorme corpus di evidenza scientifica disponibile, hanno regolarmente confermato che il sucralosio è sicuro. 2

Come per tutti i dolcificanti ipocalorici o privi di calorie, e prima della sua approvazione per l'uso nel mercato, il sucralosio è stato sottoposto a rigorose valutazioni di sicurezza, compresa la valutazione e conferma della sua stabilità quando viene utilizzato per addolcire alimenti e bibite per l'uso da parte di consumatori, compresi gli alimenti preparati in forno.

Le scoperte del BfR in base a cui si possono verificare dei composti specifici quando il sucralosio viene riscaldato a temperature elevate sono incoerenti con il notevole corpus di evidenza scientifica che dimostra che il sucralosio è sicuro per l'uso in alimenti e bibite. Gli studi sul sucralosio in prodotti da forno, come torte e biscotti, dimostrano che il sucralosio non si scompone3 né reagisce con altri composti alimentari per formare nuovi composti.

Inoltre, molti degli studi a cui si fa riferimento nel rapporto del BfR non sono rappresentativi di come viene utilizzato il sucralosio nella preparazione di alimenti e bibite, né dai consumatori a casa loro (ad es. come dolcificante da tavolo). Di fatto, il BfR riconosce le limitazioni delle sue scoperte nella sua dichiarazione, sottolineando che “attualmente i dati sono insufficienti per trarre delle conclusioni definitive”.

La sicurezza del sucralosio è documentata da uno dei programmi di studio sulla sicurezza tra i più ampi e approfonditi mai realizzati su un nuovo additivo alimentare. Il sucralosio è stato studiato ed è considerato sicuro da parte di molte delle autorità scientifiche e normative leader a livello mondiale, compreso il Comitato congiunto di esperti FAO/OMS sugli additivi alimentari (JECFA)4, il Comitato Scientifico per gli Alimenti (SCF)5 e l'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA).6 Il consenso scientifico e normativo a livello mondiale indica che il sucralosio è sicuro.

Nell'ambito del programma per la rivalutazione di tutti gli additivi alimentari nell'ambito dell'Unione Europea, l'EFSA sta attualmente rivedendo il sucralosio. In risposta alla richiesta dell'EFSA di fornire dati sui dolcificanti nel 2017,7 compresi i dati sul sucralosio, l'ISA ha fornito all'autorità tutti i dati disponibili per la relativa valutazione. L'ISA è in attesa della pubblicazione delle conclusioni da parte dell'EFSA.

Utilizzati in alimenti, bibite e come dolcificanti da tavolo, i dolcificanti ipocalorici come il sucralosio possono offrire alle persone un'ampia scelta di opzioni dal sapore dolce con basse o nessuna caloria, pertanto possono essere uno strumento utile quando si utilizzano al posto dello zucchero e nell'ambito di una dieta equilibrata, per aiutare a ridurre l'assunzione globale di zucchero e calorie, nonché per gestire i livelli di glucosio nel sangue. I dolcificanti ipocalorici sono anche non-cariogeni, il che significa che non contribuiscono alla carie dentale.

Riferimenti

  1. https://www.bfr.bund.de/cm/349/harmful-compounds-might-be-formed-when-foods-containing-the-sweetener...
  2. EFSA website. Sweeteners: http://www.efsa.europa.eu/en/topics/topic/sweeteners
  3. Barnt, RL and Jackdon,G. Stability of suxcralose in baked goods. Food Technology 11(1990) 62-66
  1. http://www.fao.org/food/food-safety-quality/scientific-advice/jecfa/jecfa-additives/en/
  2. http://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/4361; SCF (Scientific Committee on Food) 2000. Opinion of the Scientific Committee on Food on sucralose. Opinion adopted 7 September 2000. Available online: http://ec.europa.eu/food/fs/sc/scf/out68_en.pdf
  3. EFSA scientific opinion on sucralose. Available online: http://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/4784
  4. https://www.efsa.europa.eu/en/data/call/170621