I dolcificanti ipocalorici nel diabete: I medici spiegano il loro ruolo nel controllo del glucosio


Posted: 22 marzo 2019

Notizie scientifiche dalle sessioni dell'ISA al 31º Congresso Nazionale della Federazione Messicana per il Diabete


Punti salienti:

  • I dolcificanti ipocalorici sono sicuri e le persone affette da diabete possono trarre benefici dal loro uso come sostituti dello zucchero.
  • I livelli di glucosio nel sangue non aumentano con i dolcificanti ipocalorici, per cui si possono utilizzare al posto degli zuccheri per un migliore controllo glicemico nelle persone affette da diabete di tipo 1 e 2.
  • Quando si utilizzano nell'ambito di una dieta salutare, i dolcificanti ipocalorici possono essere uno strumento utile in programmi di perdita e mantenimento del peso corporeo.

Il fatto che i dolcificanti ipocalorici non causino un picco nei livelli di glucosio nel sangue è stato affermato dalle autorità normative che confermano anche la loro sicurezza sulla base di ricerche da quasi quarant'anni. Tuttavia, anche se questo beneficio è stato ben documentato, le persone affette da diabete si chiedono ancora come si dovrebbero utilizzare e inserire nella loro dieta i dolcificanti ipocalorici. Per questo motivo è molto importante che i professionisti della sanità forniscano delle informazioni utili e precise sull'uso dei dolcificanti ipocalorici al posto dello zucchero.

Nel contesto del 31º Congresso Nazionale della Federazione Messicana per il Diabete di quest'anno, che si è tenuto ad Acapulco, in Messico, dal 14 al 16 Marzo 2019, l'ISA ha tenuto due sessioni sui dolcificanti ipocalorici, in cui gli esperti in ambito medico hanno presentato l'evidenza scientifica più recente1,2,3,4 per i professionisti in ambito sanitario, ma anche per i pazienti con diabete. Il Dott. Héctor Sánchez Mijangos, MD, Presidente Medico della Federazione Messicana per il Diabete, ha fornito i dati scientifici più recenti in una presentazione agli scienziati e ai professionista della sanità, mentre la Dott.ssa Marisol Gil Pérez, MD, presidentessa e fondatrice della ONG Historias de Vida y Azúcar, ha parlato alle persone affette da diabete del ruolo dei dolcificanti ipocalorici e ha fornito informazioni pratiche sul loro uso nella dieta di ogni giorno.

Presentando i documenti scientifici più recenti ed importanti che prendono in esame il ruolo dei dolcificanti ipocalorici nella gestione del peso e nel controllo del glucosio, Il Dott. Sánchez Mijangos ha concluso che, quando i dolcificanti ipocalorici vengono utilizzati per sostituire gli zuccheri nell'ambito di un programma dietetico controllato, questi possono aiutare le persone a ridurre la loro assunzione di energia e di carboidrati e, a loro volta, a gestire più efficacemente il loro peso corporeo e a controllare il glucosio. Il Dott. Sánchez Mijangos ha presentato anche i risultati di una dichiarazione di presa di posizione sui dolcificanti ipocalorici da parte della Federazione Messicana per il Diabete2, che è stata pubblicata nel 2016, e secondo cui i dolcificanti ipocalorici non aumentano i livelli di insulina e glucosio nel sangue e non hanno effetti indesiderati sul controllo glicemico a più lungo termine (secondo le misurazioni con emoglobina glicosilata - HbA1c).

Nel suo discorso rivolto a persone affette da diabete nell'ambito di una sessione dal titolo “Sostituti dello zucchero: Sono per me?”, La Dott.ssa Marisol Gil Pérez ha spiegato l'evidenza secondo cui i dolcificanti ipocalorici sono sicuri e ha mostrato come le autorità normative esaminino approfonditamente questa evidenza per decidere in merito alla sicurezza dei sostituti dello zucchero, e ha parlato anche del loro ruolo nella gestione del diabete. Nel dibattito sulle sfide nella loro dieta, la dottoressa e i partecipanti della sessione hanno parlato della loro esperienza e la Dott.ssa Gil Pérez ha fornito degli esempi pratici di come si possono usare i dolcificanti ipocalorici per sostituire le calorie e gli zuccheri nelle bibite e negli alimenti.

Il messaggio chiave da portare a casa di entrambe le relazioni è che i dolcificanti ipocalorici possono essere uno strumento utile per un migliore controllo glicemico in pazienti con diabete di tipo 1 e di tipo 2, quando si utilizzano per sostituire lo zucchero assieme ad un piano alimentare salutare e uno stile di vita attivo.

Riferimenti

  1. Aldrete-Velasco J, et al. Análisis de la evidencia disponible para el consumo de edulcorantes no calóricos. Documento de expertos [Analysis of the available evidence regarding the consumption of low calorie sweeteners. An expert document]. Medicina Interna de Mexico 2017; 33(1): 61-83
  2. Postura de la Federación Mexicana de Diabetes, A.C. (FMD) sobre edulcorantes no calóricos [Position of the Mexican Federation of Diabetes on low calorie sweeteners]. Diabetes Hoy 2016; vol XVII
  3. Laviada-Molina H, et al. Posición de la Sociedad Mexicana de Nutrición y Endocrinología sobre los edulcorantes no calóricos [Position of the Mexican Society of Nutrition and Endocrinology about low calorie sweeteners]. Rev Mex Endocrinol Metab Nutr 2017; 4: 24-41
  1. Laviada-Molina H, et al. Consenso de la Asociación Latinoamericana de Diabetes sobre uso de edulcorantes no calóricos en personas con diabetes [Consensus of the Latin-American Association of Diabetes on low calorie sweeteners' use in persons with diabetes]. Rev ALAD. 2018;8:152-74